Un sogno per domani

Da dicembre 2015 è partita la raccolta fondi online organizzata da PalinSesto in collaborazione con BuonaCausa, sito italiano dedicato alle buone cause, ai progetti di valore sociale. La gestione della piattaforma di crowdfunding è completamente gratuita e ispirata dall’idea che, in un mondo regolato da sterili logiche di business, si possa utilizzare la tecnologia dell’informazione per creare valore sociale in maniera responsabile, etica e trasparente.

Il finanziamento collettivo servirà per realizzare nel 2017 Les Sarabandistes : una rassegna musicale di dodici appuntamenti ricca di sorprese e originali incroci per raccontare con profondità e leggerezza le meraviglie della musica. C’è tempo fino a novembre 2016 per questa raccolta flessibile e l’obiettivo auspicato è stato individuato nella somma di 2.500 euro.

L’idea della richiesta di fondi dal basso del nasce da una precisa volontà dei fondatori di PalinSesto: superare gli abituali impedimenti che le associazioni senza fini di lucro riscontrano nel reperimento dei sostegni economici necessari alla realizzazione di eventi culturali e dimostrare che è possibile andare avanti esclusivamente con le proprie forze, sostenendo le proprie idee.

CrowdFundingLo strumento del crowdfunding è il modo migliore per mantenere coerenza rispetto agli obiettivi dell’associazione PalinSesto e permette di mantenere la libertà progettuale necessaria per esplorare nuove strategie culturali, garantire trasparenza verso i propri associati e le pubbliche amministrazioni, offrire l’opportunità alle aziende di legare la propria immagine a progetti innovativi per la città.

Il crowdfunding non è quindi un semplice processo di raccolta fondi, come se lo scopo della nostra esistenza fosse semplicemente accumulare capitali e ricchezze. La vera scommessa di un progetto di crowdfunding consiste nel mettere a disposizione della comunità un progetto (un sogno?), riceverne stimoli, contributi economici e materiali e mettere in moto un meccanismo di amicizia, comunanza di intenti e spontanea volontà di collaborazione a un progetto di successo.

Anche in una società dominata dal mercato, si annidano ancora molti momenti della nostra vita dove il dono può essere un protagonista fondamentale. Ma non sono solo gli oggetti a circolare, anche lo spirito del donatore viaggia insieme al dono, dando così vita a un legame tra gli individui che va ben al di là del puro scambio economico. Ecco allora che l’atto del donare non si limita a un passaggio di beni, ma crea catene di bontà d’animo (kindness boomerang) e regala un sogno per domani.

Dario Rinaldo